Roccasecca - Chiusura della comunale via Enrico Fermi: perdura da due anni la pilatesca inerzia del sindaco Giorgio

Via Fermi

A nulla sono valsi i solleciti, le segnalazioni dei cittadini e le interrogazioni consiliari. Da quando una frana ha interessato un tratto di Via Fermi, una delle arterie più utilizzate del nostro Comune, arriva ancora una volta dal sindaco Giorgio, inerte in merito al problema, la conferma della sua inettitudine e del suo totale disinteresse verso la comunità che amministra.
Non c'è giustificazione che tenga di fronte al legittimo diritto dei cittadini di vedere ripristinata la regolarità del transito di una strada così importante.
Un sindaco responsabile avrebbe programmato prontamente l'intervento di sistemazione (la legge lo prevede), senza trincerarsi dietro la necessità (stabilita da chi?) di attendere gli esiti del contenzioso in atto teso ad appurare il responsabile del danno.
Non ha avuto remore né tentennamenti, al contrario, a fissare al 2,5 % (quindi al tetto massimo) l'aliquota della nuova imposta comunale, la Tasi che, grande beffa per gli utenti, dovrebbe garantire, tra l'altro, proprio la manutenzione della viabilità.
Di quali e di quante altre prove hanno bisogno i roccaseccani per comprendere che ci amministra utilizza il suo potere per se stesso (non si dimentichi mai l'uso che ha fatto della variante al Piano Regolatore), cui sempre ha subordinato gli interessi collettivi?
Tornando alla Via Fermi: predisponga subito il sindaco Giorgio gli interventi necessari alla riapertura della strada e qualora venisse accertato che la responsabilità del danno è ascrivile a soggetti terzi, a questi ultimi potrà imporre il rimborso dei costi.
Se lo farà, avrà finalmente un argomento concreto e serio da inserire nella sua fervente attività di comunicazione (elettoralistica più che istituzionale).

logopiccolo  

Antonio Abbate

sito web ufficiale    tel. 335 622 6601    email antonioabbate@libero.it 
Visite totali

Please publish modules in offcanvas position.