Abbate interroga il sindaco Giorgio sulla riscossione tributi con Equitalia

“Gestire in proprio il servizio o affidarlo a società che non applica tassi sulle morosità troppo vessatori”

antonio abbate_alvito


Il consigliere comunale Antonio Abbate interroga il sindaco di Roccasecca in merito al servizio di riscossione dei tributi e della gestione attraverso Equitalia.
“Premesso che il governo Monti ha prorogato al 31 dicembre 2012 il termine per la rescissione dei contratti con Equitalia per la riscossione dei tributi comunali, obbligatorietà già fissata per legge al dicembre scorso e non si esclude che il termine possa essere prorogato” – scrive Abbate nell’interrogazione.
“Preso atto - prosegue - che a Roccasecca, come nel resto dei Comuni italiani, troppo spesso Equitalia, per il recupero dei crediti, segue criteri che, senza assicurare un’utile verifica sull’evasione, colpisce indiscriminatamente i cittadini in maggiore difficoltà economica, utilizzando l’applicazione di tassi sulle morosità altamente vessatori, tanto che sono ormai molte le amministrazioni comunali che, nelle more della scadenza contrattuale con Equitalia, hanno affidato ad altre società la riscossione dei tributi, ottenendo condizioni più vantaggiose per l’Ente e meno onerose per i cittadini contribuenti in difficoltà”
“Si interroga - conclude l’assessore provinciale alla cultura – il sindaco, per conoscere quali iniziative intenda adottare per fronteggiare l’urgente problematica e se non ritenga, come opportuno sarebbe per i contribuenti e per l’economia stessa dell’Ente, ricorrere, senza attendere la scadenza del 31.12.2012, all’immediata rescissione del contratto con Equitalia, gestendo in proprio il servizio ovvero affidandola a diversa società”.

 

pdf-ico Scarica l'interrogazione in formato PDF

logopiccolo  

Antonio Abbate

sito web ufficiale    tel. 335 622 6601    email antonioabbate@libero.it 
Visite totali

Please publish modules in offcanvas position.